"Un'inchiesta giornalistica è  la paziente fatica di portare alla luce i fatti, dimostrarli nella loro forza incoercibile e nella loro durezza. Il buon giornalismo sa che i fatti non sono mai al sicuro nelle mani del potere e se ne fa custode nell'interesse dell'opinione pubblica". (Giuseppe D'Avanzo)
 

IL CENTRO

Registrato al Tribunale di Cagliari col n° 3 del 18/01/2000

Direttore responsabile: Antonio Mastinu

 (Sito ufficiale del periodico)

 Al servizio dei cittadini liberi e forti

 

"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci". 
(Mahatma Gandhi).

 

 

 contatore 

 

Seguici nella pagina fb

 

              

Tell a Friend

 
NOTIZIARIO

Dibattiti 

EDITORIALE

IN EVIDENZA
I vitalizi degli ex consiglieri regionali

NOTA DEL DIRETTORE

13728902_1342940575719655_3488229370388593860_n

Hanno sempre detto "lavoriamo per voi". Infatti per farci felici e contenti i nostri politici si sono assicurati un bel vitalizio da estendere alle rispettive famiglie in caso di immatura e dolorosa scomparsa. Il Consiglio Regionale della Sardegna, pressato da quanto avviene a livello centrale, ha eliminato questa stortura per il futuro, per cui gli emolumenti vengono calcolati, come i comuni mortali, in base agli anni e ai contributi versati, usufruibili in età pensionabile e non prima, come in passato. Rimane lo sconcio di chi da decenni continua a percepire esose cifre per il mandato di consigliere regionale. Questi vitalizi in Sardegna ci costano la modica cifra di circa 18 milioni di euro l'anno. Il Presidente del Consiglio Regionale Ganau aveva assicurato di porre riparo a questa iniquità, evidentemente non è stato trovato il tempo o lo volontà. Sui vitalizi è calato per decenni il silenzio e il tutto è avvenuto col consenso di tutti, maggioranza e opposizione. Un silenzio assordante che ricorda la pubblicità di una pasta prestigiosa: silenzio parla Agnesi. A rompere l'incantesimo è stata la stampa sarda quando alcuni anni fa si decise di pubblicare l'elenco, rompendo l'omertà che si era creata attorno. La Regione in un primo tempo si era rifiutata di fornire l'elenco ufficiale, del quale la stampa era già venuta in possesso, giustificando il diniego come un atto teso a evitare una presunta violazione della privacy dei cittadini interessati. Ma il Garante, coinvolto in proposito, ha smontato questa fragile motivazione. Dopo questa presa di posizione, da allora in nome della trasparenza la Regione rende noto nomi e cifre di questi fortunati cittadini. In attesa che questo assurdo privilegio venga abolito o in subordine ridimensionato, noi ci prendiamo l'onore e l'onere di pubblicarli. Per non dimenticare.

                                

                                            NUMERO 2 - 2017

                                   
​​​​​​​

  NUMERO 1 2017


​​​​​​​

 IL SECONDO NUMERO DEL 2016

 


​​​​​​​

Il primo numero dell'anno ricorda il grande vescovo bolotanese Mons. Gianni Pisanu  

NUMERO 1 2016

​​​​​​​

 

OTTOBRE 2015

​​​​​​​

 

Luglio 2015

​​​​​​​

 

Marzo 2015

​​​​​​​

 

Gennaio 2015

​​​​​​​

 

NOV/DICEMBRE 2014

​​​​​​​

 

SETTEMBRE 2014

 

 

LUGLIO/AGOSTO 2014

 

 

MAGGIO 2014

​​​​​​​

Febbraio/Marzo 2014


​​​​​​​
 
                                Gennaio 2014

 
 
I NUMERI PRECEDENTI​​​​​​​
 
La liquidazione di fine mandato dei consiglieri regionali  
 
 
 

​​​​​​​
 
 

 


APRILE/MAGGIO 2013
 

GIUGNO 2013



LUGLIO/AGOSTO 2013



SETTEMBRE 2013


 
 
 
                                                      OTTOBRE 2013

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
"Chi non conosce la verità è soltanto uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un malfattore". (B. BVoce_liberarecht). Torre_di_controllo_di_Elmas nuraghe_barumini
  Site Map